Diventa Assaggiatore ONAV con Accademia Symposium 

Degustare il vino correttamente non è solo alla base del saper bere, ma insegna anche ad avere padronanza dei propri sensi, come spiega Emile Peynaud nel suo libro cult Il gusto del vino.

L’ONAV (Organizzazione Nazionale Assaggiatori di Vino) è nata ad Asti nel 1951 e da allora i suoi scopi sono rimasti gli stessi: mantenere viva la tradizionale funzione di assaggiare e valutare i vini, offrire ai soci periodici aggiornamenti e promuovere iniziative volte a fare conoscere l’importanza e il piacere dell’arte dell’assaggio.

L’idea è sempre stata creare un corpo di assaggiatori affidabili, appositamente preparati ed esaminati per garantire autorità e professionalità. L’organizzazione, infatti, gestisce ancora oggi l’Albo Nazionale dei Soci, allo scopo di tutelare il titolo di “Assaggiatore di Vino” e le sue specifiche prerogative.

La figura dell’assaggiatore è spesso confusa con quella del sommelier, con la quale condivide la conoscenza approfondita dei vini e delle loro caratteristiche fisiche e organolettiche. L’assaggiatore, però, si concentra soprattutto sulle caratteristiche qualitative per fornire un giudizio tecnico e individuare eventuali difetti di una particolare tipologia di vino. In pratica, certifica la qualità dei vini che beviamo. 

Come si diventa assaggiatori di vino? Al corso di primo livello dell’ONAV possono iscriversi tutti, anche chi è alle prime armi. È sufficiente essere maggiorenni e richiedere l’iscrizione all’ONAV nella classe degli Aspiranti Assaggiatori, versando la quota d’iscrizione stabilita dal Consiglio Nazionale.

 

L’Aspirante Assaggiatore frequenterà quindi un corso e, una volta superato l’esame finale, accederà automaticamente alla classe degli “Assaggiatori di Vino”, riceverà la patente apposita e sarà inserito nell’Albo Nazionale ONAV. 

 

Accademia Symposium vuole offrire ai propri studenti una gamma di esperienze culturali e lavorative che permettano una conoscenza del mondo del vino il più possibile ricca e articolata. Per questo motivo – e grazie alla partnership di ONAV – dà la possibilità ai propri allievi di conseguire gli attestati di primo e secondo livello di esperto assaggiatore ONAV senza alcun costo aggiuntivo. 

 

Un’ottima occasione per chi ambisce a lavorare nel mondo del vino, non vuole perdere tempo ma nemmeno rinunciare a una formazione completa ed esauriente nel campo. È per rispondere a queste esigenze che Accademia Symposium cerca di offrire ai propri studenti una gamma il più possibile ricca di esperienze, comprese nel costo del corso.

 

La figura di Smart Manager dell’Enoturismo, che Accademia Symposium si propone di formare con il suo corso biennale, prevede infatti un percorso articolato, che insieme alle certificazioni ONAV comprende ben 1000 ore di tirocinio, 2 esperienze all’estero, un vigneto didattico, lezioni con leader dell’innovazione come ARVAtec, e dei laboratori – tra cui il nuovissimo SensoryLab – offerti dall’Università Cattolica di Piacenza. 

 

Per saperne di più clicca sul link qui accanto =>

https://www.accademiasymposium.it/smart-manager-dell-enoturismo/

 

Accademia Symposium

Scuola di Formazione Agroalimentare in Franciacorta

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •